Protiline

Quando è necessaria una riduzione del peso corporeo

Secondo le direttive dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il rischio personale di sviluppare patologie cardiocircolatorie ed altre malattie legate al sovrappeso può essere stimato in base a due grandezze: l’indice di massa corporea (BMI) e la circonferenza addominale/giro vita.

Indice di massa corporea (BMI)

Il BMI è un indicatore attendibile della percentuale di massa grassa, la quale comporta diversi rischi per lo stato di salute.

Panoramica IMC

*BMI (kg/m2)Suddivisione*il rischio di malattiaRaccomandazione
< 18.5SottopesobassoAumentare il peso
18.5–29.9Peso normalemedioMantenere il peso
25.0–29.9SovrappesoaumentatoRidurre il peso o, perlomeno, evitare altri aumenti ponderali
30.0 e oltreObesitàelevatoRidurre il peso per migliorare lo stato di salute

* BMI = peso corporeo (in chilogrammi) / statura x statura (in metri)
* il rischio di malattia = Rischio di sviluppare patologie legate al sovrappeso

La scala è valida con alcune eccezioni per uomini e donne:

  • Negli atleti e in altre persone dalla muscolatura molto pronunciata, è possibile che la stima della percentuale di massa grassa risulti troppo elevata.
  • Negli anziani e in altre persone che hanno perso massa muscolare, è possibile che la stima della percentuale di massa grassa risulti troppo bassa.

Circonferenza addominale / giro vita

Misurate la vostra circonferenza addominale / giro vita. Si tratta di un buon indicatore della percentuale di grasso addominale, il quale rappresenta un fattore di rischio per le patologie cardiocircolatorie ed altre malattie legate al sovrappeso.

Andare alle misure

Circonferenza addominale uominiGiro vita donne*il rischio di malattiaRaccomandazione
fi no a 94 cmfi no a 80 cmmedioMantenere il peso
94–102 cm80–88 cmaumentatoRidurre il peso o, perlomeno, evitare altri aumenti ponderali
superiore a 102 cmsuperiore a 88 cmelevatoRidurre il peso per migliorare lo stato di salute

* il rischio di malattia = Rischio di sviluppare patologie legate al sovrappeso